Mostre in Triennale: Ghirri, Borsani e tanto altro

Alla Triennale di Milano, in contemporanea con la rassegna Milano Photo Festival e Milano Arch Week, sta riscuotendo grande successo la mostra di Luigi Ghirri “Il paesaggio dell’architettura” a cura di Michele Nastasi.

Triennale Il Paesaggio dell’Architettura

Sono presenti oltre 350 immagini, tra fotografie e stampe proiettate, molte delle quali inedite, di questo grande fotografo italiano.

Fotografie improntate sull’architettura, o meglio sull’architettura vissuta, quindi non asettica e fine a sé stessa.

Luigi Ghirri – Mantova

Riconosco che da parte mia vi è stato un accentuato interesse verso certi luoghi, che possiamo chiamare architettura. Le case che componevano la strada che abitavo, le strade che percorrevo ogni giorno erano e  sono l’architettura. Luigi Ghirri

Luigi Ghirri

Fotografare non è decifrare, descrivere o trasformare una data realtà, ma è tutto questo contemporaneamente, credo che la fotografia sia semplicemente la rappresentazione di come si percepisce la realtà, il mondo esterno, ma questa percezione non è mai univoca o codificabile, è piuttosto un vedere e un sentire “a strati. Luigi Ghirri

Luigi Ghirri

Le fotografie si susseguono perfettamente allineate e posizionate su parallelepipedi che simulano i palazzi di un utopico insediamento urbano con le scritte al neon che sottolineano l’idea della città.

Triennale – Mostra Ghirri – ©giusybaffi

 

Altra mostra da non perdere è quella dedicata alla Storia del Design Italiano, una selezione di 180 oggetti dei maestri del design dal 1902 al 1988. Vere e proprie icone del nostro ‘900, molti pezzi provengono sia da collezioni private che da Musei di Arte Moderna di tutto il mondo.

Storie del Design ©Triennale

 

Numerosi sono gli autori: Castiglioni, Pesce, Sottsass, Giò Ponti, De Lucchi, Gae Aulenti, Belotti, Deganello, Bellini, Cappellini, Zanuso, Scarpa, Vico Magistretti sono solo alcuni dei nomi prestigiosi che hanno ideato e firmato oggetti che sono diventati famosi e familiari nell’immaginario collettivo.

Storia del Design – Triennale
Storia del Design – Triennale – © Renato Corpaci

 

Assolutamente da vedere è anche la prima grande retrospettiva degli arredi di design dell’architetto Osvaldo Borsani, curata da Norman Foster e Tommaso Fantoni. Sono presenti 300 opere tra pezzi unici e ricerche d’archivio. Borsani (1911-1985) è stato architetto, designer e imprenditore, si avvalse della collaborazione dei più grandi artisti dell’epoca come Roberto Crippa, Arnaldo e Giò Pomodoro, Aligi Sassu, Agenore Fabbri, Fausto Melotti, Andrea Cascella e molto lungo fu il suo sodalizio con Lucio Fontana. Osvaldo Borsani, insieme al fratello Fulgenzio, fondò la Tecno nel 1953.

Osvaldo Borsani – Triennale – ©Norman Foster Foundation ©Archivio Osvaldo Borsani
Osvaldo Borsani – Triennale – ©Norman Foster Foundation ©Archivio Osvaldo Borsani

 

La Triennale di Milano ospitata all’interno del Palazzo dell’Arte, è un’istituzione culturale internazionale che produce mostre, convegni ed eventi di arte, design, architettura, moda, cinema, comunicazione e società. Organizza mostre di grande visibilità e attenzione come quelle dedicate all’arte contemporanea, agli architetti e designer di fama nazionale e internazionale, ai grandi stilisti che hanno cambiato il gusto e il costume, ai temi sociali.  (Wikipedia)

 

Tutte le immagini sono prese dal web e soggette a copyright anche quando non specificato appositamente.


Note biografiche sull’autrice:

Giusy Baffi si occupa di antiquariato con la qualifica di perito d’arte nell’ambito di arredi antichi, ha collaborato con diverse testate di settore scrivendo numerosi articoli inerenti l’antiquariato e con una sua rubrica mensile dal titolo “L’esperto risponde”. Ha al suo attivo la pubblicazione di due libri.
La sua passione è la fotografia, vincendo il concorso fotografico Unicredit/Corriere della Sera 2013 e con pubblicazioni di sue foto su prestigiose riviste e quotidiani anche internazionali, sul libro “E poi la luce” edizioni Fioranna, su calendari animalistici e su alcuni siti professionali. Ha partecipato a diverse mostre fotografiche collettive sia nazionali che internazionali ed una personale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: