ArchiMinimal Photography Roadshow – Espone Alessandro Malinverni

Alessandro Malinverni espone a “Come look at my town”. Il tour fotografico promosso da ArchiMinimal Photography porta in mostra per tutta l’Italia l’opera di 38 fotografi che hanno interpretato il tema della città. Ve li presentiamo.

Alessandro Malinverni

Alessandro comincia a fotografare all’età di 12 anni quando il padre gli mette in mano la sua Kodak Retina caricata con un rullino in bianconero. Ancora oggi, custodisce con affetto quella macchina fotografica che ha acceso in lui l’interesse per la fotografia. E’ da quel momento infatti che Alessandro scopre un mondo nuovo a cui si appassiona sempre di più e lo spinge a girovagare da solo per il quartiere a cercare soggetti da fotografare.

Dopo qualche tempo un amico gli regala la sua attrezzatura per stampare e Alessandro ha l’opportunità di avvicinarsi anche al mondo della camera oscura e del bianconero che ancora oggi è la forma espressiva che predilige.

Dopo diversi anni e tantissimi metri di pellicola, nel 1985 arrivano le prime soddisfazioni: al matrimonio di un’amica gli viene chiesto di affiancare il fotografo “ufficiale” e visti i risultati incoraggianti inizia a collaborare con alcuni studi milanesi, poi con un’agenzia giornalistica che si occupa di sport motoristici, portando avanti questa attività semi-professionale per diversi anni.

Nel frattempo si avvicina per hobby al mondo della fotografia naturalistica e della caccia fotografica.

Nel 2001, per una serie di vicissitudini personali, interrompe l’attività fotografica per dedicarsi ad altro: per oltre 10 anni non fotografa, se non in vacanza e solo per foto ricordo.

In fondo al cuore però qualcosa è rimasto e nonostante tutto,  non ho mai smesso di soffermarmi ad osservare con attenzione una “buona” fotografia. Alessandro Malinverni

La sua “seconda vita” fotografica coincide con la scoperta del mondo Urbex, che lo affascina da subito e oggi occupa parte della sua attività fotografica: immerso nel silenzio di questi luoghi polverosi e lontani dalla frenesia quotidiana si rilassa e riesce a ricercare spunti sempre nuovi per le sue immagini.

Si dedica con piacere anche alla fotografia di strada, con lunghe passeggiate in città che offrono infinite possibilità di ritrarre soggetti particolari e situazioni curiose.

 


Alessandro Malinverni partecipa all’esposizione Come look at my town promossa da ArchiMinimal Photography con “Il Pirellone – Milano”.

© Alessandro Malinverni

“La foto è stata eseguita all’ultimo piano del belvedere del grattacielo Pirelli a Milano e ritrae un uomo che cammina osservando la città dall’alto. La semplicità armonica delle linee architettoniche della struttura si contrappone alla complessità frenetica della città osservata dall’alto.”

Siamo una minuscola realtà nella vastità del mondo e delle nostre città.


Come look at my town – ArchiMinimal Photography Roadshow – Sfoglia il catalogo


Le fotografie di Alessandro Malinverni


 ArchiMinimal Photography Roadshow – Mostra Collettiva Itinerante “Come look at my town!” – Edizione 2018
Logo ArchiMinimal Photography ©

“Come look at my town!”è la mostra itinerante promossa della casa ArchiMinimal che porterà in tour 37 fotografie di 37 autori, italiani e stranieri, in 9 città Italiane. Inaugurato lo scorso 20 gennaio a Bologna, il tour fotografico si concluderà con l’esposizione finale ospitata dal Semplicemente Fotografare Live 2018, consolidata e vivace kermesse fotografica curata dall’omonimo Gruppo fotografico che si terrà a Novafeltria di Rimini, negli ultimi due weekend di Settembre.

Il primo grande evento Live di ArchiMinimal Photography ha lo scopo di promuovere la fotografia d’architettura urbana, interpretata attraverso visioni urbane e architettoniche che attingano dall’essenzialità e dalla sottrazione di elementi alla composizione, non il contrario, esaltando quell’approccio compositivo tipico del minimalismo urbano che è anche il carattere distintivo dell’omonimo Gruppo fotografico.

ArchiMinimal Photography e il tema della mostra, la città. La mostra è promossa da ArchiMinimal Photography, il Gruppo social che tratta di fotografia d’architettura, alla quale ha attribuito diverse sfumature, raccogliendo immagini di architetture futuristiche e classiche, di dettaglio ma anche di paesaggio urbano contemporaneo e decadente. Annovera autori di diverse città e nazionalità che ogni giorno offrono le loro personali visioni urbane. Il tema della mostra itinerante trae spunto proprio da questo: la visione della propria città, sia essa di provincia o giungla urbana cosmopolita, quella in cui viviamo oppure quella che ha attratto la nostra creatività in occasione di una visita.

Fra i generi fotografici raccolti in ArchiMinimal Photography abbiamo quindi optato per quello denominato Urban Street che aspira ad unire l’elemento architettonico alla presenza umana che lo anima, dando vita a scenari urbani che raccontino la città in un tour virtuale intorno al mondo. Il tema ha consentito di aprire la partecipazione ad autori e fotografie di tutto il mondo – dall’Italia alla Francia e alla Germania, dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti sino al Giappone. Le fotografie in mostra esaltano le caratteristiche urbane ed umane della città, luogo suggestivo e ricco di spunti creativi per indagare le mille sfaccettature del paesaggio urbano.

Le tappe del tour fotografico.

 “Come look at my town” ha inaugurato il tour lo scorso 20 gennaio 2018 a Bologna e prosegue fino a Settembre 2018 nelle seguenti città:

  • Genova: dal 12 al 25 Febbraio – Cinema Teatro San Pietro – Piazza S. Paola Frassinetti 10
  • Roma: dal 02 al 16 Marzo – Studio Architetti Celletti – Via Simone de Saint Bon, 26
  • Napoli: dal 28 al 13 Aprile – Magazzini Fotografici – San Giovanni in Porta, 32
  • Ancona: dal 19 al 27 Maggio – Palazzo Camerata – via Fanti 9
  • Gallarate (VA) dal 09 al 16 Giugno – Unique 18LAB – via Alfredo Cappellini 18
  • Milano: dal 18 al 23 Giugno – Spazio Chiamamilano Laghetto 2.0 – via Laghetto 2
  • Monza: dal 7 al 21 Luglio – Spazio Turnè Bistrot – via Bergamo, 3
  • Lecce: Agosto (da definire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: